The Right to Provoke

RAOT ha l’onore di ospitare Andrea Giuliano, attivista, artista e fotografo italiano che, attraverso le sue parole e la proiezione del suo documentario, The Right to Provoke – Il diritto di provocare, ci racconterà la storia di come è diventato vittima di crimini di odio in Ungheria a causa del suo attivismo e di una parodia diretta contro gruppi neonazisti.

A seguito di centinaia di minacce gli è stata messa una taglia sulla testa, è sfuggito a diversi attentati alla sua persona e ha cambiato residenza diverse volte per motivi di sicurezza. Ha dunque perso il lavoro ed è stato denunciato per diffamazione dalla persona responsabile della taglia sulla sua testa. Eppure le autorità ungheresi hanno rifiutato di intervenire e proteggerlo, respingendo le sue molteplici denunce, lasciandolo in vista e in pericolo.

Andrea Giuliano, nato a La Spezia all’inizio degli anni ’80, è un attivista per i diritti umani, fotoreporter e artista queer. Ha vissuto molto all’estero ed è co-fondatore di Puffi To The Rescue, un gruppo di attivisti che viaggia lungo i confini europei per dare acqua, cibo, informazioni, pannolini e wi-fi ai tantissimi migranti in fuga da guerra, dittatura e povertà.